1. Oggetto del Regolamento.
    1. Il presente Regolamento disciplina le modalità e i termini d’uso dell’Applicazione AppGo, del sito www.appgo.it e del Circuito AppGo Card.
    2. Il titolare dei diritti di uso è la Ditta PROGETTI di Emanuele Frisoni, corrente in Sasso Marconi (BO) alla via Vizzano n. 11, c.f. FRSMNL77T16I459A, p. IVA IT03395231206, in persona del Dott. Emanuele Frisoni, di seguito brevemente il Promotore.
  2. Definizioni.
    1. AppGo: Sistema di fidelizzazione della Clientela, composto da due applicazioni mobili (denominate commercialmente “AppGo”, destinata all’uso del Cliente e liberamente scaricabile da Play Store Android® e “AppGo for Business”, destinata all’uso dell’Azienda), un sito web (www.appgo.it), e una carta fedeltà (denominata commercialmente “AppGo Card”).
    2. Azienda: Esercizio commerciale al dettaglio che partecipa del (al ?) Sistema di fidelizzazione AppGo tramite l’erogazione di scontistica ai Clienti, consistente nel riconoscimento ai medesimi di buoni acquisto.
    3. Clienti: Destinatari del Sistema di fidelizzazione AppGo e, in quanto tali, beneficiari della scontistica loro riservata dall’Azienda.
    4. Merce: Qualsivoglia bene realizzato o compravenduto o qualsivoglia servizio erogato legittimamente dall’Azienda.
    5. Crediti AppGo: Credito maturato dal Cliente nei confronti dell’Azienda, computato in ragione dello sconto dalla stessa erogato per ogni singolo acquisto di Merce.
    6. Portfolio: Somma dei Crediti AppGo.
    7. Applicazione: Programma per dispositivo mobile che consente al Cliente di usufruire dei servizi del Sistema di fidelizzazione.
    8. Sito: www.appgo.it
  3. Disciplina del Sistema di fidelizzazione.
    1. Scaricando l’Applicazione, accedendo al Sito, o ricevendo gratuitamente la “AppGo Card” da parte dell’Azienda, previa compilazione della scheda di iscrizione ed accettazione del presente Regolamento e della Informativa privacy, verrà assegnato al Cliente un “codice QR di riconoscimento univoco”, che dovrà essere mostrato all’Azienda ad ogni acquisto di Merce.
    2. Il Cliente troverà sull’Applicazione o sul Sito l’elenco delle Aziende convenzionate e aderenti al Sistema di fidelizzazione AppGo, con il relativo Credito AppGo maturato a proprio favore presso ciascuna di esse, che andrà a comporre il proprio personale Portfolio.
    3. Le Aziende convenzionate, indicate esclusivamente mediante pubblicazione sul Sito o sull’Applicazione, sono suscettibili di modifiche, aggiornamenti o soppressione, ad insindacabile facoltà del Promotore.
    4. L’Azienda, per ogni acquisto di merce effettuato dal Cliente, provvederà a computare nel Portfolio intestato al Cliente medesimo una quota percentuale dell’importo fatturato, indicata nella Applicazione o sul Sito, quale Credito AppGo, e a riconoscerne la validità per mesi dodici dalla data dell’acquisto.
    5. Il Cliente, a condizione che abbia attivato il sistema di rilevazione della posizione del proprio dispositivo mobile in cui è installata l’applicazione AppGo, in aggiunta ai Crediti AppGo guadagnati presso l’Azienda, potrà ricevere, secondo un algoritmo pseudo-casuale, ulteriori Crediti AppGo per ogni acquisto di Merce effettuato da un Cliente terzo presso la medesima Azienda, che andranno a sommarsi nel Portfolio del Cliente stesso per la medesima durata di mesi dodici dalla data dell’acquisto.
    6. L’Azienda si obbliga a riconoscere al Cliente uno sconto sul prezzo di vendita della Merce nella misura pari al Portfolio maturato a favore dello stesso Cliente – cumulativo rispetto ad eventuali sconti già in vigore – come risultante dall’Applicazione. In tale ipotesi, nessuna somma verrà computata a favore del Cliente nel proprio Portfolio.
    7. Il Cliente può utilizzare il Sistema di fidelizzazione senza limiti giornalieri, negli orari e con le modalità definite dall’Azienda, esonerando il Promotore da ogni e qualsivoglia responsabilità per le variazioni che dovessero essere apportate alle stesse.
    8. Il Cliente è responsabile della custodia del codice QR di riconoscimento univoco presente sul proprio dispositivo mobile, sito o “AppGo Card” e ne assume il più ampio obbligo di riservatezza, obbligandosi a non comunicarlo in alcun modo a terzi.Il Cliente è tenuto, a semplice richiesta dell’Azienda, ad esibire un proprio valido documento di identità al momento dell’acquisto, al fine di comprovare la titolare del Codice QR di riconoscimento univoco.
  4. Divieto di conversione in denaro. Divieto di cessione a terzi del Portfolio.
    1. In nessun caso l’Azienda o il Promotore potranno effettuare la conversione in denaro del Portfolio del Cliente.
    2. E’ vietato al Cliente il commercio, e ogni forma di cessione a titolo oneroso a terzi, del proprio Portfolio.
  5. Duplicato AppGo Card. Smarrimento. Furto.
    1. In qualsiasi momento è possibile richiedere al Promotore o all’Azienda un duplicato della propria AppGo Card. Tutti i crediti maturati verranno trasferiti alla nuova AppGo Card consegnata e la vecchia AppGo Card verrà annullata.
    2. In caso di furto del codice QR da applicazione o da sito o qualsivoglia altro motivo, è possibile richiedere al Promotore un nuovo codice QR per il proprio account; in tal caso i Crediti AppGo maturati verranno trasferiti al nuovo account.
  6. Recesso.
    1. In qualsiasi momento il Cliente può recedere dal Sistema di Fidelizzazione, mediante richiesta al Promotore di disattivazione del proprio account; in caso di recesso, il Cliente rinuncia puramente e semplicemente a tutti i crediti maturati che verranno immediatamente annullati, nonché ad ogni e qualsivoglia diritto nei confronti dell’Azienda e del Promotore, in ragione dell’adesione al Sistema di Fidelizzazione AppGo.
  7. Modifiche al Regolamento.
    1. Il Cliente riconosce al Promotore la facoltà di modificare unilateralmente il presente Regolamento con obbligo di preavviso a mezzo posta elettronica all’indirizzo comunicato all’atto dell’adesione, di giorni trenta
  8. Esenzione da responsabilità per disservizi e mancati funzionamenti.
    1. Il Cliente esonera il Promotore da ogni e qualsivoglia responsabilità per danni diretti ed indiretti che dovessero derivare allo stesso per disservizi temporanei, anche derivanti da mancanza di rete internet ed in ogni caso dovuti a caso fortuito, forza maggiore o fatto del terzo.
    2. Il Cliente esonera il Promotore da ogni e qualsivoglia responsabilità per danni diretti ed indiretti che dovessero allo stesso derivare per fatto dell’Azienda, o in ogni caso per fatti riconducibili ed ascrivibili alla responsabilità della stessa.
    3. In particolare, il Cliente prende atto della assoluta estraneità del Promotore in relazione alla tipologia, qualità e caratteristiche della Merce, ed esonera da qualsivoglia responsabilità il Promotore, obbligandosi ad agire esclusivamente nei confronti dell’Azienda, con rinuncia di ogni eventuale azione, diritto ed eccezione nei confronti del Promotore medesimo.
  9. Informativa Privacy. Trattamento dei dati personali.
    1. Ai sensi dell’art. 13 D. Lgs. 196/2003, il Titolare del trattamento dei dati personali è la Ditta PROGETTI di Emanuele Frisoni, corrente in Sasso Marconi (BO) alla via Vizzano n. 11, c.f. FRSMNL77T16I459A, p. IVA IT03395231206, e Responsabile per il trattamento dei dati personali è il Dott. Emanuele Frisoni.
    2. Il Cliente è informato, ai fini della normativa privacy suindicata che il server dove sono depositati i dati sensibili di cui in oggetto è di proprietà di Aruba S.p.a. – Loc. Palazzetto, 4 – 52011 Bibbiena (AR). Il Cliente prende atto che gli stessi verranno trattati a fini probatori, gestionali, statistici, commerciali, di marketing e promozionali. Il trattamento, che comprende le operazioni di raccolta, consultazione, elaborazione, raffronto, interconnessione, comunicazione e/o diffusione, si compirà attraverso l’archiviazione su supporto cartaceo e/o l’archiviazione informatizzata.
    3. Il Cliente è informato, altresì, che in ogni momento potrà esercitare i propri diritti nei confronti del Titolare del trattamento, ai sensi dell‘art.7 D.Lgs. 196/2003.
  10. Foro competente.
    1. Ogni controversia, esecuzione, interpretazione e violazione relativa al presente Regolamento d’uso è soggetta alla giurisdizione italiana e di competenza esclusiva del Foro di Bologna.